Le conseguenze dell’insonnia – Cannella prête-à-porter

C’è qualcosa di sbagliato, nella domenica; ne abbiamo parlato già, quindi siamo pragmatici e vediamo di salvarci. Capita che ti svegli male, perché hai dormito male, perché qualcuno si sta dormendo le tue ore di sonno al posto tuo, e tu rimani senza, a fissare lo spiraglio di luce grigiastra che arriva dalle persiane, sperando non diventi bianca troppo presto, sperando che – mentre ancora è buio – Morfeo arrivi e ti prenda con sé. Giorni interi a combattere contro una pseudo-narcolessia, e poi all’improvviso lei torna: l’insonnia di cui non avevi affatto sentito la mancanza.


La privazione del sonno si ripercuote anche nella vita diurna. Senti il corpo consumato, come un tronco d’albero rosicchiato ai lati da un castoro, e capisci bene che reggersi in piedi non è semplice. Ti senti derubato, perché quelle ore dovevi passarle a dormire, e durante il giorno non pensi ad altro che tornare a letto e affrontare di nuovo la sfida, e vincere, accidenti, riuscire a chiudere gli occhi per più di una manciata di minuti. Senti la testa affollata da un costante brusìo: quello delle voci che hanno iniziato a parlare al buio e che ancora non smettono di blaterare; e quello del rumore di fondo del tuo stesso stordimento.
E allora è ovvio che ti alzi male, già arreso a tutto. Già stanco di ogni tipo di azione e interazione, e per fortuna almeno oggi non si lavora. Servirebbe un dolce, ma la sola idea di setacciare la farina ti stanca.
Ma il dolce lo fai lo stesso, perché non ti va di arrenderti, non ti va di far vincere il lato oscuro, Luke, però non ti va nemmeno di pesare, setacciare, amalgamare, dosare.

1058c-cinnamonrolls28l29

Prendi delle fette di pane al latte – quello per i tramezzini – e le appiattisci un po’ col matterello; poi spennelli del burro fuso su entrambi i lati, e cospargi uno dei due con una miscela di zucchero e cannella. Fai dei rotolini, ci metti su altro zucchero e cannella, e inforni per qualche minuto.
Pucciati nello yogurt, col contrasto caldo-freddo e dolce-acido, sono ancora più buoni.
Se solo Morfeo si lasciasse sedurre dai dolcetti.

Annunci

2 pensieri su “Le conseguenze dell’insonnia – Cannella prête-à-porter

  1. E allora, da oggi, quando non dormirò, penserò ai cinnamon-roll da preparare, appena sveglia. Magari mi consola.
    (Ché poi, altro problema dell'insonnia, è che ti resta stampata sulla faccia per tutto il giorno, lei. E non devi solo stare a pensare al sonno che t'hanno tolto, devi pure trovare qualcosa da rispondere a chi ti chiede “ma che hai, oggi?”. Ecco. Che hai. Ma ti sembra).
    A.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...